Sample Sidebar Module

This is a sample module published to the sidebar_top position, using the -sidebar module class suffix. There is also a sidebar_bottom position below the menu.

Sample Sidebar Module

This is a sample module published to the sidebar_bottom position, using the -sidebar module class suffix. There is also a sidebar_top position below the search.
Servizi Specialistici

Ortodonzia

L’ortodonzia, o ortognatodonzia, è la branca dell’odontoiatria che studia le diverse anomalie della costituzione, sviluppo e posizione dei denti e delle ossa mascellari .
 

Si occupa anche del trattamento delle malocclusioni e delle  malposizione di denti e mascellari, provvedendo alla loro correzione con opportune apparecchiature fisse o rimovibili. Tale correzione viene proposta non  solo per motivi estetici, ma anche per motivazioni di carattere funzionale.

Ad esempio, una mal posizione dentale può essere la causa dell’insorgenza di carie o di problemi parodontali, in quanto denti  accavallati tra loro non permettono una corretta igiene o quanto meno la rendono più difficoltosa. Analogamente una malocclusione che condiziona una dinamica non fisiologica può favorire l’insorgenza di problemi all’articolazione temporo-mandibolare e ancora scatenare anche forti emicranie. Un trattamento ortodontico può essere indicato se si deve ricreare un corretto spazio per  il successivo inserimento di denti sostitutivi e/o impianti.

L’obiettivo di ogni terapia ortodontica è comunque sempre quello riportare l’apparato stomatognatico in armonia ovviamente riportando un bel sorriso. Per raggiungere tale risultato la pratica ortodontica consiste sostanzialmente in due tipi di terapia che molto spesso sono consequenziali:

• Terapia chirurgica : si attua estraendo quei denti che ostacolano l’allineamento e l’articolazione degli altri o la corretta posizione dento-facciale

• Terapia meccanica: si attua mediante la costruzione di diversi tipi di apparecchi suddivisi in:

Apparecchi attivi: sono mobili. Agiscono direttamente con la loro forza quando viene attivata (es. apparecchi con viti, archi, molle ecc.)

Apparecchi passivi: sono fissi. Sfruttano le forze esercitate da archi metallici elastici.

Invisaligne: apparecchiatura di nuova generazione che pur essendo rimovibile dal paziente svolge una funzione assai simile a quella fissa tradizionale con l’enorme vantaggio di essere praticamente invisibile.